condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter

Musica: La lirica riparte. Anfols, un segnale di speranza per il paese e per lo spettacolo italiano

24.07.2020 – “La ripartenza di tutto il sistema dei Teatri d’Opera aderenti all’ANFOLS (Associazione Nazionale Fondazioni Lirico Sinfoniche) è un segnale di grande speranza per l’intero paese e per il comparto dello spettacolo dal vivo in Italia”.

Lo dichiarano Francesco Giambrone e Fulvio Macciardi, rispettivamente Presidente e Vicepresidente dell’Associazione.

“Nel momento in cui tante prestigiose istituzioni internazionali hanno deciso di rinviare la riapertura ai primi mesi del 2021 – commentano -, è doveroso segnalare come tutti i grandi teatri d’opera italiani abbiano invece compiuto un grande sforzo e abbiano ripreso le attività nella consapevolezza del ruolo di servizio pubblico che svolgono e della responsabilità nei confronti dei lavoratori del settore, degli artisti scritturati e dell’intero Paese. Nessun teatro si è tirato indietro e tutti abbiamo accettato la sfida della ripartenza, pur in un contesto di grandi difficoltà legate alla complessità della macchina organizzativa dell’opera lirica, ai problemi di sicurezza e all’applicazione dei protocolli previsti dalle disposizioni anti Covid e a quelli legati alla sostenibilità di bilancio”.

“La grande varietà e la qualità delle proposte messe in campo per ripensare in sicurezza la programmazione e i modelli organizzativi – sottolineano Giambrone e Macciardi – dimostrano la grande vitalità del settore che oggi raccoglie i frutti di un lungo lavoro di rilancio, risanamento e rinnovamento dei contenuti e dei modelli gestionali e di riposizionamento nel panorama internazionale. È grazie a questo lavoro che oggi siamo in grado di ripartire dopo i terribili mesi di lockdown”.

AGIS
Associazione Generale
Italiana dello Spettacolo
Via del Gesù, 62
00186 Roma
CF 80070990587
P.IVA 14148961007