condividi

Agis in Senato: L’intervento di Filippo Fonsatti (VIDEO)

10.11.2020 – Nel corso dell’audizione odierna il vicepresidente dell’Agis Filippo Fonsatti, (GUARDA IL VIDEO DELL’INTERVENTO) ascoltato dalla commissione Cultura del Senato sulle nuove misure messe in campo dal governo per contrastare le conseguenze economiche dell’epidemia da Covid, dopo aver rappresentato gli sforzi che l’intero settore dello spettacolo dal vivo ha effettuato in questi mesi di riapertura finalizzati soprattutto alla messa in sicurezza di spettatori e lavoratori, ha sottolineato la profonda preoccupazione venutasi a determinare, con la nuova interruzione forzata delle attività aperte al pubblico prevista dal DPCM del 24 ottobre, e successivamente confermata con il DPCM del 3 novembre, tra gli addetti ai lavori per le difficoltà ancora maggiori nel rapporto con il pubblico e con i lavoratori.

Pur apprezzando gli interventi messi in campo dal Governo e dal Parlamento in questo periodo, ha espresso perplessità sui criteri di assegnazione delle risorse sinora adottate facendo notare che un coinvolgimento maggiore delle parti sociali avrebbe consentito la definizione di azioni più efficaci nel sostenere sia la continuità aziendale delle imprese sia soprattutto l’occupazione e il reddito degli artisti professionisti e delle maestranze.

E’ stata espressa grande preoccupazione per l’anno 2021 che impone l’adozione di norme che possano davvero evitare conseguenze gravissime tali da innescare una crisi irreversibile per il settore con un devastante impatto occupazionale e dunque sociale.

In conclusione, Fonsatti,  ha segnalato alcune proposte:

  • l’esigenza di istituire un tavolo permanente con l’obiettivo di mettere a disposizione le specifiche conoscenze del settore e le competenze tecniche per fare in modo che i residui dei fondi di emergenza ancora da assegnare e quelli appena stanziati con il recente decreto “ristori” possano essere distribuiti in maniera realmente adeguata alle necessità, sia per i soggetti Fus che per quelli extra Fus.
  • La definizione del tema del contributo Fus 2021, nonché l’eventuale rendicontazione da presentare per il 2020, ben sapendo che i 50 milioni di euro di integrazione strutturale del Fondo proposto dal Consiglio dei Ministri nella prossima Legge di bilancio necessitano di ulteriori interventi utili a garantire la sostenibilità futura delle imprese e l’occupazione degli addetti al comparto.
  • La richiesta che venga subito affrontato il tema dei decreti attuativi della L. 175/2017 per riprendere ed accelerare l’iter della delega legislativa ed inoltre, l’avvio di una discussione sui parametri di assegnazione del contributo statale a partire dal 2022.

 

 

 

AGIS
Associazione Generale
Italiana dello Spettacolo
Via del Gesù, 62
00186 Roma
CF 80070990587
P.IVA 14148961007

© 2022 Agis – tutti i diritti riservati | Cookie Policy | Privacy Policy | Credits: DigitalSense.it