Perché l’opera lirica

di Carlo Delfrati
Musicologo e responsabile della didattica di Opera Education

 

Opera domani anno ventitré. Per la ventitreesima volta AsLiCo lancia la sfida: l’opera non è una curiosa, irrazionale mescolanza di parole e suoni, come malignavano certi eruditi del XVIII secolo, insensibili al suo fascino e soprattutto incapaci di capire il suo speciale linguaggio. Né è un lusso per anziani d’alto bordo e dame ingioiellate, come appare a quanti non vi sono stati educati e non la conoscono.

scarica il pdf