Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Menu

GIORNATE PROFESSIONALI: IL SALUTO DI ANEC, ANEM E ANICA

ROMA - 30 novembre 2016 - I presidenti delle associazioni cinematografiche hanno aperto la 39ª edizione delle Giornate Professionali di Cinema, promosse dall'Anec in collaborazione con Anica e Anem, sottolineando la soddisfazione per la nuova legge cinema.

Luigi Cuciniello, presidente Anec, ha dichiarato: «Si chiude un anno importante per il cinema con l’approvazione della legge. Ora si dovrà lavorare ai decreti attuativi e si dovranno trovare gli strumenti adeguati per affrontare le problematiche del settore con una visione d’insieme sul cinema. Nonostante chiuderemo il 2016 con un incremento degli incassi e delle presenze del 6-7% non possiamo essere soddisfatti perché ci sono grandi criticità, come un’estate senza film a cui è seguita, nei mesi successivi, una overdose di film che non trovano spazio. Ci auguriamo che durante i convegni che si terranno alle Giornate Professionali emergano nuove idee per affrontare questi aspetti». Cuciniello ha inoltre ringraziato tutti coloro che hanno permesso la realizzazione della manifestazione, che quest’anno vede una partecipazione in crescita rispetto alla scorsa edizione. Francesca Cima, presidente dei produttori Anica, ha aggiunto: «Con il grande traguardo che rappresenta la legge cinema, in vista dei decreti attuativi, oggi siamo chiamati a dimostrare una maturità e compattezza del settore che non ci era mai stata richiesta prima. Ci è richiesta anche molta velocità, che non deve però volere dire bypassare i problemi all’insegna dell’ottimismo». Ha salutato il pubblico delle Giornate anche Andrea Occhipinti, presidente dei distributori Anica, che si è soffermato sul tema della promozione Cinema2day: «Dopo i primi tre mercoledì a due euro, abbiamo trovato un’agenzia che studierà i dati per comprendere se stiamo guadagnando nuovo pubblico oppure no. Per fare questo chiediamo la collaborazione di tutti gli esercenti, coloro che ricevono gli spettatori dell’iniziativa». Il momento dei saluti istituzionali è stato concluso da Carlo Bernaschi, presidente Anem, che in linea con Cuciniello ha affermato: «Il 2016 è stato molto impegnativo, il traguardo della legge cinema è stato raggiunto e avremo 400 milioni di euro dedicati al cinema, che potranno aumentare ma non diminuire. Ora dobbiamo affrontare davvero i problemi che non abbiamo mai risolto a partire dal più urgente: quello della durata della stagione». (e-duesse)

Ultima modifica ilMercoledì, 30 Novembre 2016 10:25
Torna in alto

L'accesso a queste risorse è riservato agli Associati AGIS e alle associazioni a questa afferenti. Nel caso foste associati a una delle associazioni