Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitĂ  illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piĂą o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Menu

Anche "Fai bei sogni" agli Incontri del Cinema d'Essai

ROMA - 28 SETTEMBRE 2016 - Fai bei sogni (foto), il nuovo film di Marco Bellocchio tratto dall'omonimo romanzo di Massimo Gramellini ed interpretato da Valerio Mastandrea e BĂ©rĂ©nice BĂ©jo, si aggiunge al programma di anteprime della XVI edizione degli Incontri del Cinema d’Essai, in programma dal 3 al 7 ottobre a Mantova.

Lo stesso Marco Bellocchio sarà il protagonista, al termine della proiezione (martedì 4 ottobre), di un incontro con il pubblico condotto dal giornalista cinematografico Maurizio di Rienzo. Agli Incontri, a cui partecipano oltre cinquecento professionisti del settore, si vedranno anche Piuma di Roan Johnson (in concorso alla Mostra di Venezia) alla presenza dell’autore, One week and a day di Asaph Polonsky (presentato alla Settimana della critica di Cannes), Agnus Dei di Anne Fontaine e Neruda di Pablo Larrain (entrambi presentati a Berlino). Quest’ultimo rappresenta il Cile all’Oscar per il miglior film straniero, così come il film di animazione La mia vita da zucchina di Claude Barras (presentato alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes 2016) per la Svizzera, e The Ardennes di Robin Prost per il Belgio. Tra gli altri film in programma: La ragazza del mondo di Marco Danieli, fresco vincitore di numerosi premi ad Annecy, tra cui quello per la migliore interprete femminile Sara Serraiocco, che sarà presente alla proiezione; Saint Amour di Benoît Délépine e Gustave Kevern, con la coppia Gérard Depardieu- Benoît Poelvoorde, presentato a Berlino 2016; Un mostro dalle mille teste di Rodrigo Plà (film d’apertura di Venezia Orizzonti nel 2015); Per mio figlio di Frédéric Mermoud (Premio del Pubblico al Festival di Locarno 2016); Swiss army man – un amico multiuso di Dan Kwan e Daniel Scheinert (Miglior Regia al Sundance Festival 2016); The most beautiful day di e con Florian David Fitz; Quando corre Nuvolari di Tonino Zangardi, proiettato alla presenza dell’autore e degli interpreti (Alessandro Haber, Brutius Selby, Linda Messerklinger); A cambio de nada di Daniel Guzman, vincitore di 2 Premi Goya e due documentari: Gabo di Justin Webster, dedicato al grande scrittore Gabriel Garcia Marquez e Mapplethorpe: look at the pictures, incentrato sulla vita del fotografo americano Robert Mapplethorpe. Molte anche le anteprime aperte al pubblico di Mantova, a partire dalla proiezione inaugurale (lunedì 3 ottobre): Seven chances (Le sette probabilità), il capolavoro del cinema muto di Buster Keaton, che sarà presentato in un’edizione restaurata curata della Cineteca di Bologna, con accompagnamento musicale dal vivo al pianoforte di Stefano Guerresi. Sempre per la città in programma La pelle dell’orso di Marco Segato con Marco Paolini, alla presenza dell’autore e del protagonista; Yo-Yo Ma e i Musicisti della via della seta di Morgan Neville (presentato nella sezione Berlinale Special); Enclave di Goran Radovanovic, vincitore del Bergamo Film Meeting 2016; Las mariposas de Sadourni di Dario Nardi, omaggio al produttore Donald Ranvaud da poco scomparso. In programma anche due proiezioni per le scuole: Vado a scuola – Il grande giorno di Pascal Plisson e Domani di Cyril Dion e Mélanie Laurent. Sedi degli Incontri sono la Multisala Ariston, il Cinema del Carbone, il Teatro Bibiena e Palazzo Ducale. Il programma degli Incontri del Cinema d’Essai può essere consultato sul sito internet www.fice.it.

Torna in alto

L'accesso a queste risorse è riservato agli Associati AGIS e alle associazioni a questa afferenti. Nel caso foste associati a una delle associazioni